Content with tag ferrata .

Tre Cime di Lavaredo, Monte Paterno, Ferrata Innerkofler

Tre Cime di Lavaredo, Monte Paterno, Ferrata Innerkofler


Escursione Monte Paterno
A beautiful excursion in one of the most beautiful, loved and photographed World: le Tre Cime di Lavaredo. Cross the First World War galleries. Thanks to Ferrata Innerkofler equipped path you reach the summit of Monte Paterno and do you enjoy a privileged and breathtaking view of the Tre Cime di Lavaredo.

Image
Data escursione: 19 Jun 2019

Difficoltà: EEA - Escursionista Esperto con Attrezzatura

Distanza: 9.0 km

Partenza: Rifugio Auronzo

Dislivello: 450 m

Tempo: 6h

Destinazione: Monte Paterno



Avvicinamento

Partendo da Lago di Misurina è possibile prendere il tratto di strata a pagamento (30 euro) per raggiungere il Rifugio Auronzo, oppure si può salire a piedi in circa 1:15.

Mappa




Descrizione itinerario

Starting from Lago di Misurina you can take the stretch of strata for a fee (30 Euros) to reach the Rifugio Auronzo , or you can walk in about 1:15. 

Lago di Misurina

It proceeds by car or walk to the Rifugio Auronzo owned by CAI.

We approach the Three Peaks, from here (south side) you only see well the two largest.

You take the path towards 101 Lavaredo, Rifugio Locatelli and Monte Paterno.

The brecciated road is a popular forest and continues almost flat to the Rifugio Locatelli.

The views of Cadini di Misurina mountain is really very pleasant.

Cadini di Misurina

Arrived at the Rifugio, exceeded the church, we proceed toward the fork and starts a not too difficult climb.

At the top of the fork lavaredo we are at 2454m and we are on the north, in the Trentino. From this position you will understand better why they are called "Three" peaks and offers a splendid view on many peaks as the Croda Rossa, Monte Paterno, Torre del Toblin, Marmolada and many others.

Forcella Lavaredo

We proceed along the Monte Paterno is located on our right, to the Rifugio Locatelli.

Arriving at the Rifugio Locatelli we are at 2450m, we enjoy the beautiful view of the Tre Cime di Lavaredo, the refuge and the Monte Paterno

Locatelli, Tre Cime di Lavaredo e Monte Paterno

We stop for refreshments and we take the path that leads us into Monte Paterno: the path Innerkofler.

But first let's go behind the refuge and we take a nice group photo

foto gruppo rifugio locatelli

Let's go back to the shelter and take the locatelli Innerkofler path and we enter into the tunnel excavated during World War II.

ingresso tunnel monte paterno

Inside the galleries it is very useful to have a headlamp and makes chilly so I suggest to wear more clothes.

tunnel nel monte paterno, tre cime di lavaredo

It climbs steep stairs and you will enjoy the views of the three peaks.

It rooms of very steep stairs and at a certain point is tova a dam, on the left begins the attack of Ferrata Innerkofler, with a lot of plaque.

The ferrata is not difficult but it is very scenic.

ferrata innerkofler

The view is amazing

Vista dalla ferrata

After the Forcella del Camoscio, being very busy, one must keep the railroad right to ascend and return it comes down from the left side.

And at the end of this beautiful furnished path to get to the summit of Monte Paterno to 2744m and the view pays off for the climb

tre cime viste dal monte paterno

A return takes the Ferrata line in the other direction and returns to the Forcella del Camoscio.

Go past the path from which we climbed and on the right, a steep descent on whose board to pay close attention, you walk towards the Lavaredo.

Going for a simple ferrata, you get back on the Monte Paterno.

Rocce

The trail is exposed and sometimes without protection, but not a problem.

It returns to the Forcella Lavaredo and return to the path 101.

Valle, Auronzo di Cadore


Altitude

Altimetria

Gallery

galleria galleria galleria

Guida





Ti potrebbe interessare anche:




Cadini di Misurina, Sentiero 117 ferrata Bonacossa, da Col Del Varda al Rifugio Auronzo

Cadini di Misurina, Sentiero 117 ferrata Bonacossa, da Col Del Varda al Rifugio Auronzo


Escursione Rifugio Auronzo
Spettacolare sentiero attrezzato che attraversa i Cadini di Misurina. Una vista mozzafiato sulle bellissime guglie dolomitiche e sulle Tre Cime di Lavaredo.

Image
Data escursione: 22 Jun 2019

Difficoltà: EEA - Escursionista Esperto con Attrezzatura

Distanza: 16.0 km

Partenza: Rifugio Col Del Varda

Dislivello: 900 m

Tempo: 5h:30m

Destinazione: Rifugio Auronzo



Avvicinamento

Arrivati al Lago di Misurina, recarsi all'attacco della seggiovia che porta a Col del Varda. Volendo salire a piedi si impiegano 50' circa, oppure alle 9 aprono gli impianti e si può salire pagando 7€

Mappa




Descrizione itinerario

Dal Rif. Col de Varda 2115 m in prende il sentiero numero 117 che ci porterà a destinazione.

Vista Col del varda

Seguendi il sentiero si sale per un semplice tratto attrezzato e si arriva alla Forcella Misurina 2395 m

Continuando ci troviamo al Ciadìn della Neve incrociamo il sentiero n.118 che viene dalla valle e bisogna prestare attenzione, bisogna risalire ma tenendosi sulla sinistra.

 

Dopo una bella salita, ripida e interessante, si arriva alla Forcella del Diavolo 2380 m, fare attenzione all'innesto del sentiero n.115

Forcella del diavolo

Girando intorno alla roccia ci ritroviamo sotto al Rif. Fonda Savio a 2367 m dove ci fermiamo per una breve sosta con pasta e fagioli e birra.

Rifugio Fonda Savio

Valón del Nevaio (innesto ramo orientale sent. attrezzato segn. 112) 2300 m si supera un bellissimo nevaio che - vista la stagione e le temperature - è assolutamente piacevole.

Forcella Rinbianco 2176 m (incrocio sent. segn. 119)

Forcella Longères 2288 m

A questo punto il sentiero si apre su una magnifica vista delle Tre Cime di Lavaredo, sempre seguendo il sentiero che ci porta al Rif. Auronzo alle Tre Cime a 2320 m.

Tre cime di lavaredo versante sud


Altitude

Altimetria

Gallery

galleria galleria

Guida

Marco




Ti potrebbe interessare anche:




Tofana di Mezzo 3244m, ferrata Aglio

Tofana di Mezzo 3244m, ferrata Aglio


Escursione Vetta Tofana di Mezzo 3244 m
La Tofana di Mezzo è la più alta del gruppo Tofana e la più alta delle Dolomiti Ampezzane. La storica ferrata Aglio attraversa paesaggi meravigliosi, roccia e vette spettacolari. Una delle ferrate più belle che ho fatto nella mi vita. La rifarei subito.

Image
Data escursione: 08 Aug 2019

Difficoltà: EEA - Escursionista Esperto con Attrezzatura

Distanza: 5.0 km

Partenza: Rifugio Ra Valles

Dislivello: 820m m

Tempo: 2h

Destinazione: Vetta Tofana di Mezzo 3244 m



Avvicinamento

Portarsi al Rifugio Col Duscè Ci si può avvicinare direttamente da Cortina D'Ampezzo usando gli impianti "Freccia nel Cielo" che con il primo troncone arriva al Rifugio Col Duscè e con il secondo arriva al Rifugio Ra Valles. Quando ho fatto questo percorso (estate 2019) il primo troncone era chiuso e sono andato con l'auto alla Baita Piè Tofana e con una navetta gratuita sono andato al Rifugio ColDuscè per prendere gli impianti.

Mappa




Descrizione itinerario

Usciti dagli impianti - Ra Valles - tengo la sinistra e salgo seguendo le frecce e le indicazioni "Cima".

sentiero verso la cima

Il sentiero si inerpica subito per sfasciumi e roccette. Dopo qualche metro si intravede già cortina e una parte del bellissimo panorama che ci attende.

cortina

Faccio una piccola deviazione per vedere un tratto del sentiero attrezzato "Olivieri" ed è un'ottima idea perche ho una vista meravigliosa sulla Croda da Lago

croda da lago

Riprendo il sentiero verso la vetta e prendo quella che chiamano la "scorciatoia" che prevede una ripida salita su sfasciumi e poi un traverso su una comodissima terrazza che ci porta all'attacco della via.

Non si trovano targhe o segni particolari ma la via risulta molto frequentata e da giù si vede la scala che ci fa superare un piccolo muretto.

attacco ferrata Aglio

Ci portiamo all'attacco della ferrata e subito capisco che è una meraviglia, sono immerso in uno degli ambienti dolomitici che sogno tutte le notti e che mi spingono a venire fino a 3000 metri.

Incontriamo la vetta di fronte, la Tofana di Rozes, spesso circondata da nuvole.

Tofana di Rozes

La ferrata prevede un eccezionale traverso che a chi soffre di vertigini farà drizzare i peli sulle braccia

traverso

Proseguendo ci troviamo di fronte allo spettacolo della Torre Aglio e della Punta Anna

Torre Aglio e Punta Anna

Si prosegue e ci ritroviamo sul tratto "Bus de Tofana", essendoci sopra non ce ne accorgiamo, ma lo spettacolo è garantito

Bus de Tofana

Aggirando la roccia troviamo delle scale in sequenza per superare un tratto verticale

bus de tofana

Incontro un gruppo di scalatori dal sud america e uno dall'est europa. La ferrata è veramente molto frequentata.
bus de tofana

Ci troviamo di fronte ad un tratto veramente esposto e senza protezione, fare attenzione in questo punto che una distrazione potrebbe essere fatale visto che da ambi i lati ci sono dirupi.

tratto esposto

Ultimi sforzi su sfasciumi e salite ripide senza protezioni, con qualche tratto in cui servono le mani e finalmente si vede la vetta.

 

 

Vetta tofana di mezzo 3244 m

Vetta Tofana di Rozes

Dopo qualche foto di rito e dopo essermi goduto lo spettacolare paesaggio: da Cortina alla croda da lago, il cristallo, il pelmo, la tofana di rozes, mi trovo di fronte alla Tofana di Dentro in tutto il suo splendore

Tofana di Dentro

Mangio qualcosa al bar e poi riprendo gli impianti per tornare al punto di partenza.

La ferrata è verticale in alcuni punti e molto fisica, per cui è sconsigliata a persone inesperte e non allenate.


Altitude

Altimetria

Gallery

galleria

Guida

Marco




Ti potrebbe interessare anche: