Disclosure
We and some selected partners use cookies or similar technologies as specified in the cookie policy. You can consent to the use of these technologies by closing this information, interacting with a link or button outside this information or continuing to browse in any other way.
Back

Calderino, Zappolino, Savigno, Mongiorgio in bici

Calderino, Zappolino, Savigno, Mongiorgio in bici


Escursione Fagnano, Zappolino, Savigno, Mongiorgio ad anello e rientro a Calderino
Giro semplice ma estremamente panoramico sui colli Bolognesi. Il mio giro preferito. Il percorso presenta due salite, ma sono brevi. Immersi nella natura, nella storia e tra le bellissime valli dei colli.

Image
Data pedalata: 05 Jun 2020

Difficoltà: T - Turistico

Distanza: 37.5 km

Partenza: Calderino

Dislivello: 560 m

Tempo: 1:30

Destinazione: Fagnano, Zappolino, Savigno, Mongiorgio ad anello e rientro a Calderino



Avvicinamento

Partenza da Calderino, frazione del Comune di Monte San Pietro.

Mappa




Descrizione itinerario

La prima cosa che ho fatto appena passata la quarantena/lockdown è stata prendere la bici da corsa e fiondarmi su queste strade, che spettacolo.

Si parte da Via Landa, subito dopo il ponte che supera il Lavino.

bici da corsa

Si inizia subito con un po' di salita, ma niente di grave.

Al bivio per San Martino/San Lorenzo si va dritti e si segue sempre sulla strada principale fino ad arrivare alla salita di Montemaggiore, dove al termine della salita si può fare una deviazione andando a vedere la bellissima chiesetta medioevale.

Si procede in discesa a rotta di collo, fate attenzione ai tornanti, per arrivare nella valle sottostante (del samoggia).

Uno dei posti più belli che ci sono sui colli bolognesi.

Natura, campi coltivati, chiese medioevali, eremi e borghi medioevali, qui il tempo sembra essersi fermato.

Si procede verso Fagnano/Zappolino dove si incontra una nuova salita, molto breve e si gira a sinistra tenendo la strada per Savigno.

Si passa per Cuzzano (dove si trova il Palazzo di Cuzzano) e successivamente si arriva a Ponzano, dove oltre ad un bellissimo borgo c'è una chiesta con un magnifico campanile medioevale.

Dopo aver ammirato le bellezze del posto si procede verso Savigno, bellissimo paesino famoso per il tartufo.

Savigno cartello stradale

Qui la domenica è tutto aperto e si può comprare il pane o fermarsi per una birretta.

A questo punto si torna indietro e prima di arrivare a Zappolino sulla destra c'è il bivio per Mongiorgio.

Si parte con un falso piano leggermente discendente e poi si affronta la salita di Mongiorgio. Abbastanza impegnativa, ma mai troppo ripida e comuque è corta.

Soffioni a Mongiorgio Monte San Pietro

Finita la salita ci si può fermare per ammirare il bellissimo panorama sulla vallata e le dolci colline di fronte, con boschi, pascoli e vigneti.

Si parte per la discesa bella ripida e si arriva a Badia da cui si prende la strada che fa il fondovalle del Lavino per rientrare a Calderino da dove siamo partiti.

Per mostrarvi le bellezze di questi posti ho fatto un piccolo video.

 

 


Altitude

Altimetria


Gallery

galleria

Guida





Ti potrebbe interessare anche: