Disclosure
We and some selected partners use cookies or similar technologies as specified in the cookie policy. You can consent to the use of these technologies by closing this information, interacting with a link or button outside this information or continuing to browse in any other way.
Back

Monte Maggiore - Oliveto (via dei brentatori)

Monte Maggiore - Oliveto (via dei brentatori)


Escursione Monte Maggiore
Un bellissimo viaggio tra le colline dell'appennino Bolognese. Si parte dalla bellissima chiesa medioevale di San Cristoforo di Monte Maggiore e in un percorso ad Anello si passa per bellissimi borghi, boschi, ammirando bellissimi panorami. Da Oliveto a Monte Maggiore si percorre un tratto della via dei brentatori usata un tempo per trasportare vino fino a Bologna. Si possono ammirare i calanchi tipici di queste zone.

Image
Data escursione: 27 Jan 2020

Difficoltà: E - Escursionista

Distanza: 6.7 km

Partenza: Monte Maggiore

Dislivello: 240 m

Tempo: 2

Destinazione: Monte Maggiore



Avvicinamento

Parcheggiare nel piazzale antistante la chiesa di San Crisfoforo a Monte Maggiore, via Monte Maggiore.

Mappa




Descrizione itinerario

Arrivati nella piccola frazione di Montemaggiore, prima di partire per la nostra escursione ammiriamo la bellissima Chiesa di San Cristoforo.

La chiesa si trova su un crinale che separa la valle del Samoggia da quella del Lavino ed è costruita in mattoni in stile neo-romanico.

Chiesa San Cristoforo Montemaggiore

Partiamo prendendo la carrareccia subito a destra della chiesa (il percorso è segnato come percorso N2).

Dopo poco ci troviamo immersi nei Calanchi: I calanchi sono un fenomeno geomorfologico di erosione del terreno che si produce per l'effetto di dilavamento delle acque su rocce argillose degradate, con scarsa copertura vegetale e quindi poco protette dal ruscellamento. I calanchi sono (più semplicemente) dei profondi solchi nel terreno lungo il fianco di un monte o di una collina.

 

Calanchi

Fare attenzione che il sentiero è franato, ma c'è ben visobile una via altenativa sulla destra che sale leggermente.

A questo punto c'è una piccola salita e teniamo la sinistra.

Vista sulle colline bolognesi, monteveglio, valsamoggia

Si seguono le tracce del sentiero CAI o i cartelli N2

Segnaletica N2

fino ad arrivare alla "Casa Grande dell'Ebreo" in un bellissimo borgo medioevale.

Casa Grande dell'Ebreo

Casa medioevale Borgo

Seguiamo il sentiero prendendo subito a sinistra della Casa Grande dell'Ebreo e iniziamo a scendere.

Prestare attenzione a questo punto in quanto in caso di pioggia o se è piovuto nei giorni precedenti, potrebbe essere un po' scivoloso e fangoso.

A questo punto passiamo nel bellissimo borghetto di Ca' Foscolo per arrivare ad Oliveto tramite una strada asfaltata.

Teniamo sempre verso sinistra, arriviamo ad una rotonda e teniamo sempre verso sinistra.

A questo punto bisogna superare un tratto di strada asfaltata fino al bivio con il sentiero per rientrare verso Montemaggiore.

 

Da Oliveto quindi percorriamo un tratto del sentiero dei brentatori.

I Brentatori sono una delle più antiche Compagnie delle Arti e figura essenziale nella vita medievale: profondi conoscitori ed estimatori del vino erano gli unici giudici che potessero attestare la qualità e lo trasportavano per mezzo di “Brente” recipienti portati a dorso, ma in caso di necessità assumevano il ruolo di vigile del fuoco, accorrendo con la loro brenta a spegnere i frequenti casi di incendio.

La Compagnia dell’Arte dei Brentatori venne legalmente riconosciuta nel 1407 e venne ad essa riconfermato il pubblico servizio, già assegnatole nel 1250, precisando l’obbligo di accorre con le brente a portare acqua dove fosse scoppiato un incendio non appena fosse chiamata dal segnale dato dal suono della campana della Torre Asinelli. 

Asfalto e bivio per il sentiero verso Montemaggiore

Ci troviamo il cartello CAI e sentiero N2 sulla sinistra e iniziamo a salire.

Il sentiero non è perfettamente visibile, ma bisogna andare sempre dritti, ad un certo punto si vede la chiesa di San Cristoforo e la direzione risulta chiarissima :)

Nel frattempo ci godiamo il paesaggio e le vigne

Vigne

Dopo l'ultimo tratto di salita ci ritroviamo al parcheggio antistante la chiesa dall'altra parte rispetto a dove siamo partiti.


Altitude

Altimetria

Gallery

galleria

Guida





Ti potrebbe interessare anche: