Disclosure
We and some selected partners use cookies or similar technologies as specified in the cookie policy. You can consent to the use of these technologies by closing this information, interacting with a link or button outside this information or continuing to browse in any other way.
Back

Civita di Bagnoregio, la città che muore

Civita di Bagnoregio, la città che muore


Escursione Civita di Bagnoregio
Civita di Bagnoregio si trova tra Lazio, Toscana e Umbria. Si tratta di un bellissimo borgo incantato e rimasto sospeso nel passato. Il Borgo è soprannominato: "la città morente", questo triste appellativo è dovuto al fatto che l'erosione degli agenti atmosferici prima o poi distruggerà il tufo su cui si erge interamente il borgo.

Image
Data escursione: 04 Dec 2022

Difficoltà: T - Turistico

Distanza: 4.0 km

Partenza: Bagnoregio

Dislivello: 165m m

Tempo: 60m

Destinazione: Civita di Bagnoregio



Avvicinamento

Parcheggiare a Bagnoregio, ci sono molti parcheggi poco prima di imboccare la strada (unica) che porta a Civita di Bagnoregio.

Mappa




Descrizione itinerario

L'escursione è adatta a tutti ed è veramente semplicissima.

Ci sono delle scale ma è possibile aggirarle con un percorso alternativo, ma se possibile, consiglio di fare le scale per godere di una vista fantastica sul borgo.

Siamo in provincia di Viterbo, tra Lazio, Umbria e Toscana.

Questo bellissimo borgo, un gioiello incastonato sul tufo, ha una triste storia da raccontare.

Il Tufo è una arenaria ed è molto sensibile agli agenti atmosferici, che prima o poi sgretoleranno le fondamenta del borgo.

Per questo motivo si chiama "la città morente".

Basta pensare che negli ultimi 500 anni la città ha perso il 20-25% del suolo.

Attualmente ci sono 11 abitanti nel Borgo, ma molti personaggi famosi, vista la bellezza del luogo, hanno pensato di diventare protettori del borgo, acquistando case e creando occasioni per promuovere e far conoscere questo meraviglioso borgo.

Per raggiungere questo posto incantato occorre pagare un ticket di ingresso (oggi, giorno dell'escursione dicembre 2022 costa 5euro a persona), i cani sono ammessi.

Superato il centro di Bagnoregio, al centro della vallata, si vede questo gioiello

Civita di Bagnoregio la città che muore

Nel 1695 ci fu un terremoto che distrusse gran parte del borgo e l’antica strada romana che collegata la cittadina al resto del mondo e al suo posto oggi hanno costruito il ponte pedonale.

Sull'attuale ponte passano solo i pedoni e i quad della protezione civile e qualche mezzo elettrico comunale.

Ponte Civita di Bagnoregio

C'è l'unica salita abbastanza ripida, ma ci si può aiutare con il parapetto del ponte.

Il punto di ingresso è Porta Santa Maria che ci accoglie in questo posto sospeso nella storia.

Nel borghetto ci sono bar e ristoranti molto carini e degli scorci davvero molto interessanti.

Civita di Bagnoregio scorcio con vista

I racconti popolari dicono che il Re Longobardo Desiderio si immerse nelle acque termali del borgo e guarì miracolosamente da una malattia mortale.

Da questo evento "balneum regis" è nato il nome della cittadina che è appunto "Bagnoregio".

Qualche curiosità, ci sono alcuni film girati nel Borgo, ad esempio "I due colonnelli"  con Totò nel 1962 o "Contestazione generale" con Alberto Sordi nel 1971.

Ma rimane nella storia la suggestiva animazione "La città incantata" del maestro Hayao Miyazaki che da quando è uscito nel 2001, ha aumentato del 20% ii turismo dal paese del Sol Levante.


Altitude

Altimetria

Gallery

galleria

Guida





Ti potrebbe interessare anche:




Seguici sui social
 
 

Escursionista.org: passione per la natura, sport outdoor, la montagna, escursioni, corsa, ciclismo, trail running, road running, triathlon, cicloturismo, arrampicata e campeggio.